• Diario di Saïda. 36 mesi di prigionia in Algeria (1943-1946)
Diario di Saïda. 36 mesi di prigionia in Algeria (1943-1946)

Diario di Saïda. 36 mesi di prigionia in Algeria (1943-1946)

Il diario ci racconta un Dino giovane, ventenne, che affronta i tragici momenti della guerra e della prigionia in Africa (dal 1943 al 1946)."Dino arriva "in linea" - afferma Pezzica nella Prefazione - nel territorio tunisino, col grado di sottotenente, il 10 marzo 1943; il 23 dello stesso mese, al comando d'un gruppo d'esploratori merita la medaglia di bronzo al valor militare. Con la resa del 13 maggio inizia il descensus ad inferos, la "schiavitù" di Saida - a 807 metri d'altezza nel Dipartimento di Orano (Algeria) -, che dura dal 16 maggio '43 al 25 aprile '46 ed è affrontata "tra ondate sconfortanti di noia tormentosa e fiotti incoraggianti di speranza". L'esperienza è fondamentale e proprio da quella nasce la poetica che poi negli anni successivi si espliciterà nelle sue poesie e nei suoi scritti. Vedi di più