• La stagione delle sabbie
La stagione delle sabbie

La stagione delle sabbie

Una famiglia nella Palermo degli anni Cinquanta. Paolo bambino, Paolo ragazzo, Paolo uomo, fra Parigi, Oxford e Hartford . La ricerca di un equilibrio sempre sfuggente, precario e pericoloso, come la vita. Un romanzo di formazione per fotogrammi e immagini. Il ritratto virato in seppia di un nucleo familiare avvolto in un bozzolo, che può di volta in volta farsi rifugio e prigione, generatore di passioni profonde, come solo quelle di sangue sanno essere. La famiglia come incubo e scuola di vita, intrico di affetti genuini e altrettanto genuini odi. Guardarsi indietro, con l'occhio del tempo, con l'affettuoso distacco di chi ha trovato, dopo tanto peregrinare, il proprio posto nel mondo. Una voce personalissima per una storia universale, con la memoria come filo conduttore. Una selezione chirurgica, attraverso emozioni e ricordi, alla ricerca del tassello giusto per volti, voci, psicologie, attraverso la geografia del cuore. Alla ricerca del punto di rottura, da cui ripartire per inquadrarsi, mettersi in salvo e ricominciare. Vedi di più