• La giusta distanza
La giusta distanza

La giusta distanza

Un tranquillo paese di montagna, rimasto isolato dalla neve, è scosso da un brutale omicidio. A riconoscere il corpo del la vittima viene chiamato Felice, il veterinario del posto, ormai avanti negli anni, ancora incapace di superare il trauma della perdita della moglie. Sospinto dal desiderio di giustizia, che a poco a poco si converte in sete di vendetta, Felice dà la caccia all'assassino. La ricerca della verità diventa per lui un'ossessione, una febbre che gli impedisce di trovar pace. Individuato il presunto omicida, capisce che per smascherarlo deve offrirgli la più raffinata delle esche: se stesso. Nel contempo, a capo delle indagini viene messo LaBeouf, un ispettore di polizia con la puzza sotto il naso che non vede l'ora di tornarsene agli agi cittadini. Può la violenza diventare l'unico antidoto possibile alla violenza? Immersa in una Natura che ogni tanto torna a ristabilire il suo primato, la storia, tragicamente in bilico tra bene e male, si dipana esplorando da vicino i limiti tollerati dal corpo e dalla psiche umana, coinvolgendo il lettore in un crescendo di grande intensità. Vedi di più