• Trento 1915-1918. La città militarizzata. La sezione di difesa VIII
Trento 1915-1918. La città militarizzata. La sezione di difesa VIII

Trento 1915-1918. La città militarizzata. La sezione di difesa VIII

"Con "Distretto cittadino di Trento" mi riferisco all'area che è oggi il cuore della città, in breve al centro storico. In termini militari si tratta della zona che costituiva una volta il nocciolo urbano, fuori dal quale c'erano allora comuni indipendenti, come ad esempio quello di Cognola o di Gardolo. È per questa ragione che estendo la vera e propria sezione di difesa VIII anche ai circostanti comuni, vale a dire a sud di Mattarello con San Rocco, Ravina, Fersina ecc., a nord a Martignano, Gardolo e Roncafort, a ovest fino al Doss Trento e a est fino alla Valle del Fersina, comprendendo dunque Cognola, Tavernaro e a nord-est e a est Oltrecastello, il Cimirlo, Villazzano e Povo. È importante ricordare che la città e il comune di Trento non avevano allora le dimensioni attuali. Della mia idea era anche il Comando di fortezza imperial-regio, e così pure il Comando dello Stato Maggiore dell'artiglieria della Fortezza di Trento: oltre al centro storico ne facevano parte le fortificazioni permanenti come la Batteria Martignano a nord, Forte San Rocco a sud e il Doss Trento a ovest, dunque la conca attorno alla città [...] In questo volume mi concentrerò sulle opere militari più importanti, senza potermi soffermare tuttavia su ogni piccola casamatta o postazione, pur sapendo che ci sono". Vedi di più